Canzoniere – Benedetto sia ‘l giorno, e ‘l mese, e l’anno – Francesco Petrarca

Benedetto sia ' l giorno e ' l mese e l ' anno

© Odilia Liuzzi Photography

Benedetto sia ‘l giorno, e ‘l mese, e l’anno

Benedetto sia ‘l giorno, e ‘l mese, et l’anno,
et la stagione, e ‘l tempo, et l’ora, e ‘l punto,
e ‘l bel paese, e ‘l loco ov’io fui giunto
da’ duo begli occhi che legato m’ànno;

et benedetto il primo dolce affanno
ch’i’ ebbi ad esser con Amor congiunto,
et l’arco, et le saette ondi’i’ fui punto,
et le piaghe che ‘nfin al cor mi vanno.

Benedette le voci tante ch’io
chiamando il nome de mia donna ò sparte,
e i sospiri, et le lagrime, e ‘l desio;

et benedette sian tutte le carte
ov’io fama l’acquisto, e ‘l pensier mio,
ch’è sol di lei, sì ch’altra non v’à parte.

 

Francesco Petrarca

FacebookTwitterGoogle+PinterestShare